logo Spazio70

Benvenuto sul nuovo sito di Spazio 70

Qui potrai trovare una vasta rassegna di materiali aventi ad oggetto uno dei periodi più interessanti della recente storia repubblicana, quello compreso tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Ottanta del secolo scorso.
Il sito comprende sei aree tematiche e ben ventidue sottocategorie con centinaia di pezzi su anni di piombo, strategia della tensione, vicende e personaggi più o meno misconosciuti di un’epoca soltanto apparentemente lontana. Per rinfrescare la memoria di chi c’era e far capire a chi era troppo giovane o non era ancora nato.
Buona lettura e non dimenticare di iscriverti sulla «newsletter» posta alla base del sito. Lasciando un tuo recapito mail avrai la possibilità di essere costantemente informato sulle novità di questo sito e i progetti editoriali di Spazio 70.

Buona Navigazione!

Brigate rosse, Prima linea e altre organizzazioni armate di estrema sinistra

Redazione Spazio70

L'evoluzione del cosiddetto «partito armato» tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta. Le «nuove» Br

Roma, 18 maggio, 1989. La brigatista Natalia Ligas legge una dichiarazione in aula nel corso di un’udienza del «maxiprocesso alle Brigate rosse per insurrezione»

«Prima i fascisti erano un simbolo odiato, ma lì davanti non avevo più un fascista. C’era Ramelli, che era un uomo. E io avvertii anche il peso di quanto stavo facendo, lo avevo provato anche io in precedenza questo sentimento e già intuivo la sofferenza che lui avrebbe provato e che stava già provando. Ma qui comincia la mia colpa, la mia colpa che io ritengo la più grave…» Milano, 13 marzo 1975. Mentre è intento a parcheggiare il motorino sotto la propria abitazione, lo studente diciannovenne Sergio Ramelli, militante del Fronte della Gioventù, viene aggredito a colpi di chiave inglese da un gruppo di attivisti di estrema sinistra. Morirà dopo 48 giorni di agonia. Uno degli aggressori, Marco Costa, militante di Avanguardia Operaia, depone al processo che lo vede imputato per questo reato.

Al processo «Moro Quinquies» (1996) l’ex brigatista Adriana Faranda parla dell’uccisione dell’onorevole Aldo Moro. Dagli archivi di Radio Radicale

Padova, 1983. Deposizione dell’ex brigatista Emanuela Frascella, ventiduenne all’epoca dei fatti. La giovane espone la propria versione in merito al blitz dei poliziotti del NOCS che in data 28 gennaio 1982 portò alla liberazione del generale americano James Lee Dozier e all’arresto dei terroristi coinvolti nel sequestro. Seguiranno su questo canale ulteriori testimonianze.

Padova, 1983. Deposizione dell’ex brigatista Emilia Libera. La giovane espone la propria versione in merito al blitz dei poliziotti del NOCS che in data 28 gennaio 1982 portò alla liberazione del generale americano James Lee Dozier e all’arresto dei terroristi coinvolti nel sequestro. Seguiranno su questo canale ulteriori testimonianze.

Trapani, 2012. Renato Curcio è chiamato a deporre in qualità di teste nel corso di un’udienza del processo per l’omicidio di Mauro Rostagno. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Nicola Pellecchia, tra i fondatori dei Nuclei Armati Proletari, arrestato nel 1975 e avvicinatosi in carcere alle BR, si rifiuta di deporre al processo sul ruolo della camorra nel sequestro dell’assessore Ciro Cirillo. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Il collaboratore di giustizia Michele Viscardi, ex militante dell’organizzazione armata di estrema sinistra denominata Prima Linea, noto alla stampa come «il killer dagli occhi di ghiaccio», risponde alle domande della Corte nell’ambito di un’udienza del processo 7 Aprile (1984). Tra gli argomenti affrontati: l’omicidio del giudice Emilio Alessandrini. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Interrogatorio dell’ex brigatista Adriana Faranda nel corso di un’udienza del maxiprocesso alle Brigate rosse per insurrezione. Per ascoltare l’intera udienza: radioradicale.it

Il brigatista Prospero Gallinari, nel corso di un’udienza del processo Moro Quater, spiega le motivazioni che lo inducono a non voler rispondere alle domande della Corte. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Dall’interrogatorio del collaboratore di giustizia Roberto Sandalo, ex militante di Prima Linea, nel corso di un’udienza del Processo 7 Aprile (1983). Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Raffaele Cutolo, boss della NCO, depone al processo sul ruolo della camorra nel rapimento dell’assessore Ciro Cirillo da parte delle Brigate Rosse. Per ascoltare l’intera udienza: radioradicale.it

Roma, 1987. Il principale pentito delle Brigate Rosse, Patrizio Peci, viene interrogato nel corso di un’udienza del Processo Moro Ter e racconta la sua adesione alle BR. Per ascoltare l’intera udienza: radioradicale.it

Napoli, 1996. Nel corso di un processo di camorra, il brigatista Mario Moretti viene ascoltato in qualità di testimone ed interrogato in merito all’aggressione da lui subita nel luglio 1981 presso il carcere di Cuneo. Per ascoltare l’intera udienza: radioradicale.it

Adriana Faranda e Valerio Morucci, ex militanti delle Brigate Rosse, vengono messi a confronto nel corso del processo Moro Quinquies (1996). Tra gli argomenti trattati: l’assassinio dell’onorevole Aldo Moro, la mitraglietta Skorpion utilizzata per l’omicidio e i ruoli dei brigatisti coinvolti. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Il pentito delle BR Antonio Savasta depone in aula nel corso di un’udienza del processo alla rivista dell’Autonomia «Metropoli» (1987). Nato a Roma il 30 dicembre 1955, Antonio Savasta entra nelle BR nel 1976. Nel 1979 partecipa all’omicidio del colonnello dei carabinieri Antonio Varisco e nel 1981 a quello dell’ingegnere Giuseppe Taliercio. A Padova, nel gennaio del 1982, un blitz dei NOCS mette fine alla prigionia del generale americano James Lee Dozier, rapito dalle BR a Verona il 17 dicembre 1981. Savasta è tra i terroristi che finiscono in manette. Diventato collaboratore di giustizia, con le sue dichiarazioni contribuisce a smantellare l’intera organizzazione. Per ascoltare l’intera udienza: radioradicale.it

Roma, 14 dicembre 1992. Nel corso del processo «Moro Quater», l’ex brigatista Alberto Franceschini risponde alle domande del Pubblico Ministero. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it

Roma, 28 febbraio 1978. L’onorevole Aldo Moro interviene nel corso della riunione dei gruppi parlamentari Dc di Camera e Senato. Si tratta dell’ultimo discorso pubblico tenuto dallo statista democristiano.

Bologna, 7 febbraio 2005. Nel corso di un’udienza del processo Biagi, l’imputata    legge un comunicato in aula. Ne consegue qualche obiezione da parte del Pubblico Ministero. Per ascoltare l’intero processo: radioradicale.it